Nikos Kazantzakis: Un omaggio a una leggenda

Nikos-Kazantzakis

“Ho sentito ancora una volta quanto la felicità sia una cosa semplice e frugale: un bicchiere di vino, una caldarrosta, un miserabile braciere, il rumore del mare. Nient'altro." Zorba il greco, Nikos Kazantzakis.

Poeta, scrittore e filosofo, cretese nato Nikos Kazantzakis è uno di Quello della Grecia figure letterarie più emblematiche, con un'affascinante storia di vita da avviare. Quando si viaggia a Creta vale la pena prendere in considerazione un giorno libero le spiagge O i siti storici, per avventurarsi nell'entroterra verso il villaggio di Mirtia, a 15 km da Heraklion: Fattore caratteristico a parte, questo borgo storico è anche la casa di un esemplare museo letterario dedicato alla vita e all'opera di quello probabilmente più conosciuto al mondo Scrittore greco moderno.

Nikos Kazantzakis è nato in Heraklion nel 1880, quando l'isola era ancora sotto il dominio ottomano. Il suo rapporto con suo padre, Capitano Michalis, figura prepotente, austera, lo segnò per tutta la vita. Afflitto da domande metafisiche ed esistenziali fin dalla tenera età, cercò risposte negli scritti di Nietzsche E Bergson, e le filosofie di Cristianesimo, marxismo E Buddismo. Nel tentativo di spiegare la nozione di Dio e dell'Uomo, fuggì addirittura in un monastero per sei mesi. Ha continuato a studiare legge Atene e filosofia dentro Parigi. Appassionato viaggiatore, lavorò tra l'altro come traduttore e corrispondente di giornali. Ha iniziato a scrivere quando aveva vent'anni e si è dedicato a una varietà di generi, dalla poesia, alla letteratura di viaggio e alla filosofia. Tuttavia divenne famoso soprattutto per la sua prosa, negli ultimi anni della sua vita. È allora che pubblica le sue opere più emblematiche: Zorba il greco, Libertà e morte, La passione greca (Cristo è crocifisso), l'autobiografico Fare rapporto a Greco e il Ultima tentazione di Cristo. Poiché nel 1955, quando venne pubblicato per la prima volta, le norme e i costumi sociali erano considerevolmente meno tolleranti, quest’ultimo suscitò molto scalpore negli ambienti ecclesiastici. La Chiesa greco-ortodossa infatti scomunicò il suo autore e per questo motivo non gli fu permesso di essere sepolto in un cimitero quando morì di leucemia due anni dopo, nel 1957. La sua tomba, invece, per sua volontà, si trova sul Bastione Martinengo delle mura veneziane fuori dalla sua città natale. La tomba è semplice e ornata da una croce di legno e da un'iscrizione: Spero in niente. Non temo nulla. sono libero. Questa frase si trova oggigiorno in luoghi remoti e spesso inaspettati in tutto il mondo.

Nikos Kazantzakis ha infatti ricevuto consensi mondiali, non solo grazie al suo romanzo Zorba il greco che è stato trasformato in uno dei film più influenti mai realizzati Grecia e cultura greca, nel 1964. Nominato per il Premio Nobel per la letteratura in nove anni diversi, è anche destinatario del Premio Internazionale per la Pace a Vienna nel 1956, mentre le sue opere sono state tradotte in oltre trenta lingue e continuano a risuonare tra i lettori di tutto il mondo.


Rendendo omaggio alla rilevanza duratura dei grandi Parola di cretese, l'omonimo museo nel villaggio storico di Myrtia o Varvaroi, si trova nel sito dell'ex casa del Famiglia Anemoyiannis. Erano imparentati con Nikos Kazantzakis' padre, Capitano Michalis e nel 1983, il loro discendente, il prominente set e il costumista Yiorgos Anemoyiannis, hanno deciso di creare un museo in onore della memoria dell'autore e dei successi della sua vita. Questa impresa è stata possibile grazie al notevole contributo di Eleni, Kazantzakis' seconda moglie e grande amore.

Nel 2009 il museo è stato completamente rinnovato. Con il suo design ed estetica sofisticati, è stato nominato per il “Museo Europeo dell’Anno” premio nel 2012. La mostra comprende raro materiale audiovisivo, souvenir di viaggio dell'autore, manoscritti, diari e corrispondenza personale con i maggiori pensatori, politici e scrittori del suo tempo; prime edizioni in greco e in altre lingue; opere d'arte ispirate alle sue fatiche e molti altri oggetti personali che mettono in mostra il suo lavoro e la sua personalità. A complemento dell'esposizione permanente, il museo ospita anche una serie di eventi culturali e festival, soprattutto in estate, che approfondiscono aspetti particolari della Nikos Kazantzakis' lavoro. Polo intellettuale e culturale, che attrae visitatori dai quattro angoli del pianeta, costituisce un luogo affascinante e gita di un giorno fuori dai sentieri battuti a Creta. Dopo il tour del museo, fai una passeggiata nel villaggio per ammirare l'architettura tradizionale e la natura circostante. Non dimenticare di prestare attenzione ai nomi delle strade: portano tutti i nomi dei personaggi letterari dell'autore, dei titoli dei suoi libri, delle sue ispirazioni, dei luoghi che ha visitato e delle persone che ha incontrato!

Ma questo è solo un esempio tra i tanti, affascinante cose da fare durante la tua visita a Creta. Restate sintonizzati per ulteriori suggerimenti e approfondimenti sul nostro Blog Europeo Cars. Se vuoi goderti tutto, però, tieni presente che le distanze possono essere piuttosto lunghe su quest'isola. Quindi il modo migliore per sperimentare le sue numerose bellezze e delizie è da solo mezzo di trasporto privato. Scegli il tuo veicolo di scelta da Autonoleggio Europeo Cretae la nostra vasta collezione di piccole auto economiche, medio & auto di grandi dimensioni, jeep, minibus, station wagon, minivan E automatici. Una società consolidata che fornisce car affitti a Creta dal 1990, con garanzia prezzi bassi, servizio clienti eccezionale, Europeo offre una vasta scelta di Creta Car Rent per soddisfare diverse preferenze, dimensioni dei gruppi e considerazioni sul budget. Appena Contattaci e inizia a esplorare il paese delle meraviglie delle quattro stagioni di Creta!

CONDIVIDI QUESTO POST

NOLEGGIA LA TUA AUTO

Ottimi prezzi, nessun costo nascosto, paghi all'arrivo
Mezzi sociali
ultimi post
Categorie
Tag
IT
Torna in alto